Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2009

Patate saltate

  • 1 Patata media a testa
  • Rosmarino
  • Aglio liofilizzato
  • Sale
  • Burro

crude-blog

Sbucciare le patate e tagliarle a pezzetti abbastanza piccoli.
Metterle in microonde in una pirofila, coperte con la pellicola per microonde, poco bucherellata, per 4 minuti (quantità per 2 o 3 persone. Se per più persone aumentare il tempo).

In una padella di grandezza adeguata (le patate devono stare in un unico strato) far sciogliere del burro (meglio, ma non necessario,  il burro chiarificato). Una volta sciolto deve essere sufficiente per velare tutto il fondo della padella. Se fosse poco si può aggiungere casomai anche durante la cottura.

Aggiungere il rosmarino, le patate, un po’ di sale e un pizzichino di aglio liofilizzato (poco!).
In assenza, anche uno spicchio di aglio intero, che poi si toglie.

Cuocere per 5 minuti o poco più, girando spesso le patate con una spatola di legno, finché sono dorate.

cotte-blog

 NOTA: vi verrà voglia probabilmente di eliminare l’aglio. Non fatelo. La quantità che va usata è molto scarsa, e non si sente l’odore di aglio, ma il sapore ne guadagna molto.

Annunci

Read Full Post »

Risotto al microonde

  • 1 tazzina di riso per ogni porzione
  • verdura ( a scelta: zucchine, piselli, funghi, asparagi, carciofi, lattuga, rucola ed altro ancora)
  • burro
  • dado (1 dado ogni 2/3 porzioni)
  • cipolla tritata sottile
  • prezzemolo (optional)
  • formaggio grana (ma anche altro formaggio)

Far sciogliere il burro al microonde (circa 1 minuto) e aggiungere la cipolla, ripassando al microonde (circa 3 minuti) perché appassisca.

Aggiungere la verdura (per esempio le zucchine grattugiate grossolanamente o tagliate alla julienne) e ripassare in microonde (circa 4/5 minuti).

Aggiungere il riso e per ogni quantità di riso (in volume) il doppio di acqua.
Aggiungere anche il dado, coprire e far cucinare per 20 minuti.
Per sicurezza, meglio controllare dopo 15 minuti (si può approfittarne per aggiungere metà del prezzemolo, se ci va).

A fine cottura aggiungere il formaggio grattugiato e l’eventuale altro prezzemolo.

ingrerisoblogriso-blog

 

NOTA: questa è una ricetta universale di base per moltissimi risotti, di cui si possono fare infinite varianti, anche con aggiunta di pesce (gamberetti o molluschi, di solito).

In questo caso parte dell’acqua si sostituisce con vino bianco e il formaggio grana si elimina del tutto o si sostituisce con poco formaggio meno saporito (un Asiago fresco, per esempio). Col pesce l’aggiunta di prezzemolo è quasi obbligatoria.

Read Full Post »

Tonno ai ferri

  • Una fetta di tonno a testa, non troppo sottile
  • Sale (poco)
  • Eventuali erbette (timo, rosmarino)
  • Aceto balsamico

In una padella antiaderente si cuoce il tonno senza nessun grasso, prima da un lato e poi dall’altro, facendo dorare l’esterno, ma ben attenti che l’interno resti rosato.

Si completa con aceto balsamico e con un verdura, cotta o cruda.

tonno-blog

Read Full Post »

Riso Pilaf

  • 1 misura di riso (basmati, thai, parboiled)
  • 2 misure di acqua fredda
  • sale

In una pentola mettere il riso e l’acqua, con un po’ di sale (poco).
Porre sul fuoco coperto, e quando bolle abbassare la fiamma.
Quando l’acqua è arrivata a filo del riso, spegnere e lasciare che il riso la assorba, sempre coperto e sempre senza mescolare.

Per tre persone (femmine o maschi inappetenti) come misura si può usare un bicchiere da tavola.

Read Full Post »

Per 3 persone

  • 150/200 gr di carne di maiale o pollo a listarelle
  • Cipolla tagliata sottile
  • Verdure a fettine o listarelle (carote, zucchine, funghi, peperoni, sedano bianco:  a scelta)
  • 1 bicchiere di riso adatto (basmati, profumato tailandese, parboiled)
  • Salsa costituita da: 2 cucchiai di soia, 1 cucchiaio di Martini dry (o sakè, o vino bianco), 1 cucchiaino di maizena sciolto in 2 cucchiai di acqua o brodo.
  • Sale solo per il riso
  • Olio di semi (soia o arachidi)

ingredienti-blog1

Per prima cosa cucinare il riso (vedi riso pilaf).

Mettere nel wok pochissimo olio e saltare la carne. Quando ha cambiato colore aggiungere le verdure, sempre mescolando dal basso in alto con una spatola di legno.
Le verdure devono essere appena appassite, ma decisamente poco cotte. 

Alla fine aggiungere la salsa e far addensare per un minuto o poco più.

cottura-blog

Servire con il riso di accompagnamento.
piatto-bolg

Read Full Post »

  • Petti di pollo arrosto (per 2 persone ne basta uno)
  • Insalata
  • Cipolla di Tropea (o porro)
  • Rucola
  • Noci
  • Melagrana (o uva sultanina o cubetti di mela)
  • Aceto balsamico di Modena
  • olio EVO, sale

Ridurre i petti di polli a striscioline , preferibilmente con le mani e non col coltello, e marinarli in aceto balsamico.

Tagliare l’insalata a striscioline e farne un letto sui piatti individuali. Tagliare  sottile il porro la cipolla (o il porro) e disporlo sopra l’insalata. Completare poi con il petto di pollo marinato, la rucola, i gherigli di noce e i semi di melagrana (o uvetta o cubetti di mela o altro elemento “dolce” vegetale).

Condire con poco sale e un filo d’olio EVO. 

ingredienti-blogpiatto-blog

Read Full Post »